I 5 consigli di David Lloyd Clubs per ottimizzare il training in estate

David Lloyd Clubs, il celebre gruppo leader europeo in ambito fitness, suggerisce 5 consigli per stare alla larga dagli errori più comuni in fase di training in estate. Ecco quali sono!

Nonostante la fatica fatta in palestra e la nostra dedizione durante l’inverno, non sempre in questo periodo vediamo i risultati desiderati sul nostro fisico. E la temuta prova costume si rivela sempre un incubo…  E se stessimo commettendo qualche sbaglio? David Lloyd Clubs, il celebre gruppo leader europeo in ambito fitness, ci suggerisce 5 consigli per stare alla larga dagli errori più comuni in fase di training durante l’estate.

I 5 consigli per ottimizzare il training in estate

1) Attenzione al cibo

La dieta è un fattore molto importante per ottimizzare i risultati attesi, senza un’alimentazione equilibrata, tutto lo sforzo in palestra sarà vano. Esagerare e appesantirsi, oppure non assumere i nutrienti necessari a coprire il dispendio energetico dopo lo sforzo, sono entrambi errori da correggere. Prima dell’allenamento è importante consumare alimenti ad alto contenuto energetico, come per esempio uno spuntino a base di carboidrati, mentre dopo gli allenamenti – stando attenti a non cadere a qualche tentazione di troppo – è buona abitudine preferire cibi ricchi di vitamine, proteine e minerali.

2) Idratazione

Fare esercizio necessita di una idratazione continua, soprattutto in questo periodo dell’anno in cui il caldo si fa sentire. Il corpo deve infatti reintegrare liquidi e minerali persi durante la sessione sportiva. Non idratarsi abbastanza è un errore piuttosto comune, ma alcuni segnali possono aiutarci a ricordarci di bere: se abbiamo la sensazione di avere la bocca secca, mal di testa, o stanchezza, è il caso di bere acqua in abbondanza.

3) Diversificare l’allenamento

Molto importante: la sessione di allenamento deve sempre essere diversificata. L’abitudine porta spesso ad eseguire sempre gli stessi esercizi, rischiando di non allenare tutto il corpo. È bene invece variare non solo la tipologia di allenamento, ma anche l’intensità dell’esercizio fisico: questo permetterà di accostare diverse tipologie di training che insieme scolpiscono la forma perfetta e che, allo stesso tempo, hanno un effetto importante sulla motivazione, scacciando così la monotonia.

4) Tempi di recupero

Presi dall’impeto dell’allenamento, succede a volte di esagerare. Il riposo è invece cruciale per chi vuole migliorare le prestazioni in palestra e non solo. È impossibile definire un lasso temporale che vada bene per tutti, ma sarà necessario adeguare il tempo di recupero all’intensità dello sforzo fatto durante la seduta di allenamento.

5) Dormire abbastanza

Può sembrare banale, ma non lo è per nulla! Un sonno adeguato (circa 8 ore) permette ai muscoli di riposarsi e di rigenerarsi, ottenendo il massimo dall’allenamento svolto. Inoltre, se siamo stanchi perché abbiamo dormito poco, è facile che la tentazione di saltare l’allenamento abbia la meglio su di noi.

Trainer certificati

“L’attività fisica ha come primo scopo quello di tenerci in salute e, al fine di sfruttare al meglio i benefici che ne derivano, è bene adottare dei piccoli accorgimenti sia in termini di alimentazione che di abitudini fitness” ha dichiarato Marco Tonarelli, General Manager del David Lloyd Malaspina di Milano. “L’esercizio fisico va strutturato in base alle esigenze della singola persona e affiancato da persone competenti e preparate. È per questo che al Club ci affidiamo solo a istruttori certificati, è per noi importante poter offrire la miglior esperienza possibile a ogni individuo” conclude Tonarelli. Se volete saperne di più sui David Lloyd Clubs cliccate qui.

MFM

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità