Riequilibrare la pelle: i nutricosmetici LPG e i consigli della nutrizionista

La pelle è il nostro primo biglietto da visita: vi raccontiamo come è possibile riequilibrare la pelle (anche) dall’interno con LPG e i preziosi consigli della nutrizionista Maria Cassano. E teniamo sempre presente che il rapporto che si instaura tra il nostro stile di vita (sport incluso), il cibo che mangiamo e la nostra pelle è molto, molto stretto…

La pelle è il nostro primo biglietto da visita. In questo articolo vi raccontiamo come è possibile riequilibrare la pelle (anche) dall’interno con i prodotti nutricosmetici firmati LPG, insieme ai preziosi consigli della nutrizionista Maria Cassano.

La pelle rivela spesso come ci alimentiamo, come dormiamo, come respiriamo. Il rapporto che si instaura tra il nostro stile di vita, il cibo che mangiamo e la nostra pelle è molto stretto.

Attraverso il cibo possiamo:

• attivare i geni della longevità e spegnere quelli dell’invecchiamento
• stimolare la sintesi di collagene ed elastina
• favorire la produzione di sostanze antinfiammatorie piuttosto che pro-infiammatorie.

La nostra pelle invecchia

L’invecchiamento è un processo fisiologico ineluttabile. Tuttavia esistono due tipologie di invecchiamento: il primo, definito invecchiamento cronologico, è legato a fattori intrinseci o innati (genetici), si tratta di un processo non prevedibile, che colpisce la pelle stesso tanto quanto tutti gli organi interni. Il secondo è l’invecchiamento estrinseco, frutto dell’esposizione a fattori esterni, principalmente l’inquinamento, il fumo, lo stress, l’alimentazione inadeguata e i raggi UV (in questo caso viene definito fotoinvecchiamento).

L’invecchiamento cutaneo intrinseco è legato principalmente alle alterazioni ormonali che si verificano con l’età, come la graduale diminuzione della produzione di estrogeni e del progesterone associata alla menopausa.

È noto infatti che la carenza di estrogeni e androgeni favorisca la degradazione del collagene, producendo secchezza, perdita di elasticità, atrofia epidermica e rughe della pelle.

L’invecchiamento della pelle è anche associato alla perdita di umidità della pelle. La molecola chiave coinvolta nell’idratazione della pelle è lo Ialuronato o acido ialuronico (HA), che, grazie alle sue capacità igroscopiche e alla sua elevata concentrazione nel derma, permette al tessuto di mantenere tono ed elasticità. È presente nel derma, ma anche nell’epidermide, in particolare a livello degli strati superiori, dove trattiene l’acqua negli spazi intercheratinociti, fissando le molecole d’acqua che vengono trattenute in superficie dal film idrolipidico limitandone l’evaporazione.

Consigli per riequilibrare la pelle dall’interno

Mangiare frutta e verdure crude il cui scopo è quello di non degradare le vitamine sensibile al calore e preziose per la nostra pelle.

La vitamina C, è contenuta soprattutto negli alimenti freschi: in alcuni tipi di frutta e verdura come le arance, le fragole, i mandarini, i kiwi, i limoni, gli spinaci, i broccoli, i pomodori e i peperoni.

La vitamina A, o retinolo, è presente soprattutto negli alimenti di origine animale.

La vitamina A si trova, in particolare, nelle uova. In molti alimenti di origine vegetale sono contenuti invece i carotenoidi, precursori della vitamina A: frutta e verdura di colore rosso, giallo e arancione (albicocche, carote, anguria, frutti di bosco, pomodori).

La vitamina E, o tocoferolo, è molto diffusa negli alimenti, soprattutto nei frutti oleosi (come le olive, le arachidi, il mais) e nei semi di grano. La si trova anche nei cereali, nelle noci e nelle verdure a foglia verde.

Bere molta acqua. L’acido ialuronico è più efficace quando ha una quantità abbondante di acqua con cui legarsi. È possibile aumentare l’efficacia dell’acido ialuronico bevendo almeno otto bicchieri pieni di acqua al giorno.

Uso di integratori orali di acido ialuronico. La Food and Drug Administration non ha stabilito un fabbisogno giornaliero minimo per l’acido ialuronico, ma un dosaggio comune raccomandato è di 200 milligrammi due volte al giorno.

Gli integratori di acido ialuronico agiscono favorendo l’aumento dei livelli di questa preziosa molecola nella nostra pelle – inevitabilmente in diminuzione con l’avanzare dell’età – conferendole una profonda idratazione e un aspetto più compatto.

L’efficacia dell’acido ialuronico assunto per via orale nel reidratare la pelle secca è stata ormai avvalorata da numerosi studi, comprese delle interessanti review.

L’acido ialuronico introdotto attraverso l’uso degli integratori ha una duplice funzione: viene digerito e assorbito nell’intestino, per poi raggiungere la pelle e qui esercitare la sua azione idratante e di riempimento; allo stesso tempo, sembra essere in grado di stimolare la sintesi di ulteriori molecole di acido ialuronico da parte dei fibroblasti.

L’importanza del collagene

Il collagene è uno dei componenti principali del tessuto connettivo. A livello cutaneo, il collagene contribuisce a mantenere la compattezza, la tonicità ed il turgore della pelle, minimizzando la presenza delle rughe. Esso, infatti, è presente a livello del derma dove – insieme a fibre elastiche e glicosamminoglicani – dà origine a quella struttura tridimensionale che sorregge e sostiene la cute, conferendole resistenza ed elasticità .

Purtroppo, la sintesi di collagene diminuisce con l’invecchiamento, mentre aumenta la sua degradazione e con essa la rugosità della cute, che diviene meno compatta e più sottile.

Per questo motivo gli integratori di collagene trovano largo spazio nella nutraceutica anti-aging; si tratta di un ingrediente piuttosto comune anche nei prodotti cosmetici.

Naturalmente, la degradazione del collagene a causa dei fenomeni di invecchiamento che avviene nella cute si registra anche negli altri distretti in cui vi presenza di tessuto connettivo, quali, ad esempio, tendini e cartilagini. Non a caso, il mercato offre una grande varietà di integratori di collagene appositamente formulati per contribuire al benessere del sistema osteoarticolare, prodotti che gli sportivi conoscono bene.

Il collagene viene sintetizzato dall’organismo a partire dai singoli amminoacidi che lo compongono.

Dal punto di vista nutrizionale, è particolarmente ricco di glicina, prolina idrossiprolina, mentre risulta carente di amminoacidi solforati. Proprio perché ricco di questi amminoacidi necessari alla sua sintesi, il collagene alimentare, dopo essere digerito e scomposto nei singoli aminoacidi che lo compongono, può stimolare o comunque favorire la sua re-sintesi nell’organismo.

La nutrizionista consiglia

Tra i cibi ricchi in collagene, importante per riequilibrare la pelle, troviamo peperoni, pomodori, patate.

La vitamina C è un antiossidante fondamentale per la sintesi del collagene. I peperoni rossi sono un alimento che ne contiene un’altissima percentuale: ben 166mg su 100g di prodotto commestibile crudo. Essendo termosensibile, la vitamina C è in parte dispersa quando l’alimento viene cotto.

Altre fonti di vitamina C sono: kiwi, ribes, rucola, fragole, arance e limoni.

Un altro alimento che protegge la sintesi del collagene è il licopene, un antiossidante presente nei pomodori. Questo nutriente salvaguarda la scorta naturale di collagene dall’aggressione di inquinamento e raggi ultravioletti. Possiamo trovarlo anche in altre verdure di colore rosso, come anguria, barbabietole e ciliegie

Anche selenio e vitamina A sono due sostanze amiche del collagene: il selenio è un antiossidante, mentre la vitamina A protegge pelle e articolazioni, favorendo anche la crescita cellulare.

– Anche per stimolare la produzione di collagene è importante assumere alimenti crudi dal colore giallo arancio ricchi di vitamina C che stimola la produzione di collagene.

Evitare diete drastiche o monoalimento che non soddisfino tutti i fabbisogni nutrizionali.

Le oscillazioni di peso deteriorano le fibre collagene e quelle elastiche. Si tratta di un fenomeno noto come ptosi cutanea.

Una dieta troppo drastica e seguita in un arco temporale molto ridotto non solo non favorisce il benessere dell’organismo, ma potrebbe favorire fenomeni di lassità proprio nei punti di maggiore accumulo dell’adipe, come braccia, pancia, cosce e braccia.

Porre attenzione alla quota proteica che si assume. Gli amminoacidi essenziali sono coinvolti nella produzione di collagene. Ridurre drasticamente le proteine può portare ad una perdita della nostra massa magra o massa di struttura le cui conseguenze saranno visibili soprattutto sulla nostra pelle.

Per questo motivo potrebbe essere utile consumare cibi come uova e tacchino. Quest’ultimo infatti è un’ottima fonte di lisina, mentre il tuorlo d’uovo è ricco di colina, una vitamina del gruppo B che poi viene convertita in glicina, anch’esso un aminoacido essenziale coinvolto nella produzione di collagene.

“L’essenziale non è sapere quale percentuale di lipidi e di glucidi si consuma ma saper scegliere glucidi e lipidi di buona qualità” (Michel Montignac)

Omega 3 e Omega 6

Questi macronutrienti svolgono un ruolo centrale almeno su tre fronti: il mantenimento dell’omeostasi cellulare, la comunicazione all’interno delle cellule e la produzione di sostanze attive nei processi infiammatori e immunitari.

Ricordiamo a tal riguardo l’importanza di una dieta a basso contenuto di acidi grassi saturi e con un rapporto tra omega-3 e omega-6 a favore degli omega-3.

Per quanto riguarda la relazione tra pelle e gli omega-3, sappiamo che questi acidi grassi, presenti naturalmente in alcuni alimenti, aiutano a prevenire la rottura delle fibre di collagene causata da agenti esterni. Alimenti ricchi in omega 3 sono ad esempio il salmone, l’avocado, le noci, le germe di grano e l’olio di semi di lino.

Gli omega-6 sono molto più abbondanti negli alimenti. Si trovano ad esempio nell’olio di mais, nell’olio di girasole, nelle noci e nella frutta secca in genere (mandorle, pistacchi, nocciole, arachidi).

Questi preziosi grassi, si sa, sono considerati essenziali in quanto l’uomo non è in grado di sintetizzarli, quindi dobbiamo necessariamente assumerli attraverso l’alimentazione. Il loro valore nutrizionale è legato principalmente all’azione antinfiammatoria: come sappiamo un corpo non infiammato invecchia più tardi e si ammala meno.

Il rapporto tra omega 6 e omega 3 è un fattore molto importante da tener presente in virtù dell’impatto metabolico che questi nutrienti hanno sull’organismo: la versione più recente dei LARN (Livelli di Assunzione e Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana, 2014) ci suggerisce di mantenere un rapporto omega 3/omega 6 pari a 1:4. L’importanza del mantenere stabile questo rapporto sta proprio nella funzione svolta nella gestione dell’infiammazione.

L’infiammazione

L’infiammazione è regolata da una classe specifica di eicosanoidi: le prostaglandine.

La risposta infiammatoria non è altro che l’espressione del tentativo da parte dell’organismo di difendersi dall’aggressione di agenti di natura biologica (batteri e virus) o fisica (traumi, calore).

Nelle prime fasi di questo processo agiscono prevalentemente le cosiddette prostaglandine “cattive” (PG2), derivanti dagli omega 6, che hanno un effetto pro- infiammatorio; successivamente, quando l’organismo è impegnato nel ripristino delle condizioni normali entrano in gioco le prostaglandine “buone” (PG1 e PG3) derivanti dagli acidi grassi essenziali omega 3 e ad azione anti-infiammatoria. L’alterazione di questo sistema di difesa potrebbe rendere l’infiammazione cronica e persistenti, con gravi danni per la salute dell’organismo.

Gli alimenti che favoriscono la luminosità della pelle

-Scegliere “alimenti semplici e non trattati” sia di natura proteica come carne, pesce e uova che verdura frutti e semi

-Limitare il latte vaccino e i suoi derivati

-Preferire i grassi buoni come frutta secca, semi, avocado e olio extra vergine d’oliva contro i grassi cattivi (prodotti da forno, formaggi, carne lavorata o troppo grassa)

-Evitare zuccheri semplici scegliendo carboidrati naturali a basso indice glicemico (cereali in chicco integrale come miglio, orzo, farro, segale, quinoa, riso integrale, basmati, riso nero) al fine di evitare un rialzo repentino dei livelli di glicemia e quindi di insulina che indurrà infiammazione anche della nostra pelle

-Prediligere alimenti antiossidanti ricchi di carotenoidi– alimenti dal colore giallo come papaya, zucca, mango, carote o albicocche ma anche salmone e crostacei ricchi di astaxantina e Licopene e alimenti dal colore rosso come pomodoro, anguria, fragole, ciliegie

-Bere almeno 1.5 lt di acqua naturale-Curare l’igiene del sonnoriducendo le sostanze stimolanti dopo le ore 14

Respirare profondamente e consapevolmente

-Curare la qualità dell’ariadove passi la maggior parte del tempo-Dedicarsi alle attività rigeneranti. E in particolare allo sport, aggiungiamo noi…).

La nuova gamma di nutri-cosmetici endermonutri di LPG

Dopo aver letto i suggerimenti della nutrizionista Maria Cassano, vi presentiamo la nuova gamma di nutri-cosmetici di LPG.

Si tratta di 3 nuovi antidoti anti-age che agiscono sull’invecchiamento cutaneo riequilibrando la pelle dall’interno grazie a principi attivi puri e ad azioni specifiche e mirate.

Come abbiamo visto, diversi studi dimostrano che la qualità della pelle può essere influenzata dall’assunzione di nutrienti derivanti dall’alimentazione.

I trattamenti nutricosmetici sono stati studiati per rilasciare gradualmente i principi attivi che, dopo essere stati assorbiti dall’organismo, raggiungono gli strati profondi della pelle per poi diffondersi in tutti gli altri livelli. Compensando eventuali carenze e attivando la rigenerazione cutanea, questi integratori alimentari nutrono la pelle dall’interno per risvegliarne la bellezza esteriore e combattere gli effetti dell’invecchiamento cutaneo.

LPG propone un metodo “IN&OUT” completo per favorire salute e bellezza della pelle.

Perché la pelle è disidratata?

“La disidratazione esterna sulla superficie della pelleè spesso causata da condizioni ambientali quali l’aria fredda e secca, la sovraesposizione al sole o l’uso di detergenti aggressivi. Questa secchezza si manifesta con l’aspetto ruvido e biancastro della superficie cutanea dovuto agli squilibri della desquamazione. La disidratazione degli strati profondi della pelle, come il derma, è invece maggiormente legata a squilibri fisiologici e nutrizionali dell’organismo. O manca acqua (insufficiente apporto idrico giornaliero), oppure si registra una diminuzione delle molecole in grado di attrarre e trattenere l’acqua nei tessuti, come l’acido ialuronico o i glucosaminoglicani” spiega Yegor Domanov, direttore innovazione, ricerca e sviluppo LPG Systems.

Come reidrare efficacemente la pelle

Mentre idratare la pelle applicando creme è diventata una routine essenziale, l’assunzione orale di acido ialuronico consente una bellezza attiva dall’interno. La soluzione IN di LPG endermologie è endermonutri ACIDO IALURONICO.

Potente concentrato idratante, l’acido ialuronico ha una straordinaria capacità di catturare e trattenere l’acqua.

I 200 mg di acido ialuronico contenuti in una singola capsula dei nuovi nutricosmetici LPG possono trattenere più di un litro d’acqua. Ne basta 1 capsula al giorno e per risultati ottimali, si consiglia di seguire il programma per almeno 2 mesi consecutivi. Questo integratore alimentare è consigliato all’inizio di ogni programma endermologie® VISO (46€ 56 capsule).

E perché la pelle si rilassa?

“Il rilassamento cutaneo è correlato all’organizzazione microscopica del tessuto cutaneo. Nel derma, le fibre di collagene ed elastina vengono interconnesse per garantire proprietà meccaniche ottimali (resistenza, flessibilità, elasticità, morbidezza) che, a loro volta, assicurano un aspetto della pelle levigato, tonico e omogeneo. L’invecchiamento e gli squilibri fisiologici influiscono sull’organizzazione delle fibre nel derma, provocando un cedimento progressivo” spiega Yegor Domanov.

Come ridensificare con efficacia la pelle

Per rinforzare e ridensificare la pelle è possibile agire dall’interno utilizzando nutrienti cosmetici i cui principi attivi possono essere facilmente assimilati nel derma. La ricerca in vitro ha dimostrato che i peptidi di collagene hanno l’incredibile capacità di stimolare la proliferazione cellulare e la sintesi di molti componenti del derma come l’elastina e l’acido ialuronico. La soluzione LPG è endermo nutri COLLAGENE, drink al cacao che rassoda la pelle. A differenza della maggior parte degli integratori alimentari in commercio, è gustoso grazie al suo gusto di cioccolato e alla nocciola che soddisferà i più golosi ma che non avrà alcun impatto sulla linea: senza zucchero, senza dolcificante, senza acidificante e senza grassi. Se ne dovrà assumere 1 bustina al giorno da diluire in 100 ml di acqua calda, latte caldo (o bevanda vegetale) o anche caffè. Per risultati ottimali, si consiglia di seguire il programma per almeno 2 mesi consecutivi. Questo integratore alimentare è consigliato all’inizio di ogni programma endermologie VISO (46€, bustine da 5g in polvere).

Perché la pelle manca di morbidezza?

“La mancanza di morbidezza è il risultato della disidratazione e dei cambiamenti nei componenti fondamentali della pelle come collagene, elastina, acido ialuronico e lipidi. I lipidi svolgono un ruolo essenziale nella costruzione della nostra “barriera cutanea” che ci protegge dalle aggressioni esterne e che riduce al minimo la perdita di acqua attraverso la pelle. Anche i lipidi specifici (come gli omega 3 e 6) sono essenziali come intermediari metabolici che garantiscono il corretto funzionamento e la comunicazione tra le cellule della pelle” spiega Yegor Domanov.

Come nutrire la pelle in modo efficace?

Gli Omega 3 e 6, sono acidi grassi polinsaturi detti essenziali perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli, devono quindi essere forniti dal nostro cibo affinché l’organismo possa utilizzarli.

Precursore degli acidi grassi nel film idrolipidico, gli omega 3 aiutano a combattere la secchezza cutanea e a migliorare l’elasticità cutanea. Componente naturale delle ceramidi, omega 6 sono costituenti essenziali della membrana cellulare dell’epidermide e contribuiscono quindi alla sua fluidità. Inoltre aiutano a mantenere il film idrolipidico e quindi aiutano a idratare la pelle. Gli omega 9, invece, sono acidi grassi monoinsaturi, che contribuiscono all’elasticità, all’idratazione, alla nutrizione e alla giovinezza della pelle.

La proposta LPG è endermonutri OMEGA, il coach che nutre la pelle. Una miscela di omega 3 – 6 e 9 da piante derivate dall’olio di Sacha Inchi. Idealmente bilanciato in omega, è concentrato al 93% di acidi grassi insaturi, che aiutano a ritrovare la morbidezza della pelle. Si consigliano 2 capsule al giorno durante i pasti. Per risultati ottimali, si consiglia di seguire il programma per almeno 2 mesi consecutivi, Questo integratore alimentare è consigliato all’inizio di ogni programma endermologie® VISO (46€, 56 capsule).

L’olio di Sacha Inchi

Liana originaria delle foreste tropicali montuose dell’Amazzonia peruviana, Sacha Inchi è stata coltivata dagli Incas per più di 3000 anni. Un segreto di bellezza peruviano, l’olio nelle sue noci è tradizionalmente usato dalle donne per restituire un aspetto giovanile alla loro pelle.

Questo olio è una fonte naturale di vitamine A ed E, vitamine note per il loro potere antiossidante per combattere i radicali liberi e combattere l’invecchiamento.

Grazie alla sua composizione naturale in omega 3,6 e 9 e in vitamine A ed E, questo olio raro è notevolmente concentrato in acidi grassi insaturi. Protegge la pelle dai radicali liberi, oltre a donare elasticità e morbidezza alla pelle e aiuta a migliorare la naturale luminosità dell’incarnato.

Per concludere

Singolarmente o come rituale combinando i 3 antidoti, per risultati ottimali si consiglia di seguire questi programmi quotidiani (insieme ai preziosi consigli nutrizionali della dottoressa Cassano) per almeno 2 mesi consecutivi. I prodotti LPG sono disponibili presso gli Istituti di Bellezza LPG®.

Cosa ne pensate? Vi sembrano util questi consigli su come riequilibrare la pelle dall’interno con integratori e alimentazione corretta?

Abbiamo parlato di LPG anche qui.

(Simona Recanatini)

Foto apertura by Fleur Kaanon Unsplash

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità