Rientro dalle vacanze: i 5 nutrienti perfetti per affrontarlo al meglio

Il California Prune Board, in collaborazione con la dott.ssa Annamaria Acquaviva – dietista e nutrizionista del Board in Italia- ha identificato i 5 nutrienti fondamentali per favorire un rientro dalle vacanze ricco di energia a partire dalla tavola. Pronti a ripartire a cominciare dalla tavola?

Con il mese di settembre e il rientro dalle vacanze, il tempo passato all’aria aperta e i ritmi lenti all’insegna del relax (o dello sport praticato con calma…) rendono meno allettante la prospettiva del ritorno alla routine quotidiana, scandita da lavoro, impegni, e le solite incombenze.

Il California Prune Board, consorzio che riunisce 800 coltivatori e 28 confezionatori di Prugne provenienti dalla California, in collaborazione con la dott.ssa Annamaria Acquaviva – dietista e nutrizionista del Board in Italia- ha identificato cinque nutrienti fondamentali per favorire un rientro dalle vacanze ricco di energia a partire dalla tavola.

5 nutrienti fondamentali per affrontare il rientro dalle vacanze

Ecco dunque i nutrienti fondamentali per affrontare serenamente il rientro dalle vacanze:

FLAVONOIDI

Tornare al ritmo della vita quotidiana dopo i giorni di ferie produce vero e proprio stress da rientro: uno o due quadratini di cioccolato al giorno ci aiutano a contrastarlo, sono alleati delle nostre capacità cognitive e della memoria. Favoriscono anche l’aumento dei livelli di serotonina, “l’ormone del buonumore”, e contribuiscono a regolare la pressionee migliorare l’elasticità dei vasi sanguigni. I micronutrienti preziosi, responsabili delle azioni benefiche sono la quercitina, due flavonoidi (catechine e procianidine) e la teobromina, ma per garantire la benefica presenza di queste sostanze è necessario che il cioccolato sia fondente almeno al 70%.

FIBRE ALIMENTARI

Le vacanze portano ad essere un po’ irregolari nei pasti e spesso l’alimentazione risulta scarsa in verdura e frutta, quindi in fibre alimentari, con conseguenti difficoltà anche a livello digestivo. Per ritrovare il giusto equilibrio al rientro, risultano utili le Prugne della California – unica frutta secca, naturale e intera ad aver ottenuto un’indicazione nutrizionale autorizzata dalla Commissione Europea. Sono un’eccellente fonte di fibre, con un apporto di circa 7g/100g, ossia quasi un quarto della quantità quotidiana raccomandata. Tre prugne disidratate al giorno rappresentano inoltre una delle cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura: un modo facile e pratico (che non risente della stagionalità) per soddisfare il fabbisogno giornaliero di fibre e favorire la digestione. Le Prugne della California hanno inoltre un basso indice glicemico (25) grazie sia alla presenza di fibre sia soprattutto alla composizione dei loro glucidi, che apportano un’energia facilmente disponibile e di graduale assimilazione, particolarmente utile anche per mantenere la concentrazione e la lucidità al lavoro. Le Prugne della California sono utili anche per mantenere la sana abbronzatura estiva: grazie alla presenza di rame, minerale che contribuisce alla regolare pigmentazione della pelle, per una nuance gradevole e uniforme che possa prolungarsi anche dopo il rientro. Ricordiamo che le prugne della California sono l’unico frutto naturale e intero ad aver ottenuto un’indicazione autorizzata sulla salute in Europa. Come parte di una dieta sana e bilanciata e di un corretto stile di vita. Mangiare quotidianamente 100 grammi di Prugne della California (circa 8-12), contribuisce al normale funzionamento dell’intestino. 

XANTINA

Soprattutto nel caffè è presente una xantina: la caffeina con attività stimolante che migliora la concentrazione e la soglia dell’attenzione, favorisce la memoria e riduce la sonnolenza post-prandiale. Attenzione però: per godere al meglio degli effetti benefici non si devono superare le 3 tazzine di caffè al giorno e non consumarle dopo le 3 del pomeriggio!

VITAMINA E

La vitamina E (o Tocoferolo), una sostanza antiossidante che protegge i neuroni e contrasta lo stress ossidativo, causa dell’invecchiamento delle cellule cerebraliL’olio extra vergine di oliva, condimento principe della Dieta Mediterranea, che non dovrebbe mancare nell’alimentazione è un’ottima fonte di questa preziosa vitamina. Anche le Prugne della California aiutano a combattere lo stress ossidativo grazie alo loro contenuto di manganese e rame.

OMEGA 3

Per un ritorno alla routine quotidiana dopo le vacanze in piena forma, non possono mancare in tavola gli alimenti che sono fonti di acidi grassi della serie omega 3, questi modulano la funzione del nostro sistema immunitario e riducono le infiammazioni.Quindi, per favorire le nostre difese e la nostra energia, possiamo fare largo uso di pesce azzurro, che contiene anche calcio e vitamina D, sostanze importanti per la nostra salute.  Anche semi oleosi frutta a guscio sono fonti di acidi grassi omega 3 e anche di vitamina E, che svolge anche attività antiossidante. Inoltre, anche le Prugne della California contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario grazie alla presenza di vitamina B6 e rame.

Per un ritorno dalle vacanze pieno di energia, l’alimentazione è molto importante. A tavola, infatti, sono poste le basi per una vita sana ed equilibrata: grazie ai 5 nutrienti descritti e alle numerose proprietà nutrizionali delle Prugne della California, il ritorno alla routine quotidiana si rivelerà più facile!  Provare per credere…

Abbiamo parlato delle prugne della California anche qui a proposito di osteoporosi e qui di  sport e super food.

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità