Outdoor (e sci) in Val Gardena

val-gardena-apertura

Val Gardena. Pensi alla neve, allo sci a tuttotondo (anche lontano dagli impianti di risalita, come nel caso dello sci alpinismo o dello sci di fondo…) e a una vacanza active e subito la mente evoca la Val Gardena, valle ladina con centinaia di chilometri di piste che passano sotto imponenti montagne: i massicci rocciosi delle Odle, del Sella, del Sassolungo e del Cir, ovvero, le Dolomiti, i “Monti pallidi”, Patrimonio Naturale dell’Umanità dell’Unesco. La Val Gardena, con Ortisei, Santa Cristina e Selva, è straconosciuta nel mondo da tutti gli appassionati di sci, principianti o professionisti che siano: merito (anche) del Sellaronda, lo splendido giro sciistico intorno al massiccio del Sella, che con il collegamento all’Alpe di Siusi e il Dolomiti Superski (12 comprensori sciistici e 1.200km di piste), è in grado di soddisfare le esigenze di ogni sciatore. Un solo skipass per oltre 500 km di piste collegate, il 95% delle quali coperte da innevamento artificiale e dotate di impianti di risalita tra i più sicuri al mondo, la cui manutenzione avviene ogni anno nel rispetto di tutte le normative emanate dalla Comunità Europea. Una buona parte della storia dello sci in Italia, e non solo, è stata scritta lungo le piste e i pendii della Val Gardena, grazie a campioni di varie discipline (da Isolde Kostner a Werner Perathoner Peter Runggaldier) e alla Coppa del Mondo le cui gare, ogni anno prima di Natale, si svolgono lungo la mitica pista Saslong (3,4 km per un dislivello di 839 metri).  E comunque, durante tutto l’inverno, in Val Gardena si susseguono manifestazioni sportive come la FIS Ski World Cup, il Sellaronda Skimarathon e la Südtirol Gardenissima Kids insieme alla Südtirol Gardenissima. Quest’ultima è la gara di slalom gigante più lunga e particolare del mondo, alla quale possono partecipare tutti gli esperti sciatori, confrontandosi con campioni di oggi e di ieri, su un tracciato di 6 km.
La grande novità della prossima stagione invernale della Val Gardena è la modernissima seggiovia riscaldata a 8 posti Gran Paradiso, prima in Italia, che avrà una tratta più lunga per servire anche il Sellaronda antiorario, collegandolo alla famosissima “Città dei Sassi“. La nuova seggiovia, dotata di bellissime cupole di colore blu, avrà una portata oraria di 2.200 persone, coprirà una lunghezza di 1 km per un dislivello di 231 metri, in 3,21 minuti, e sarà pronta già per il prossimo ponte dell’Immacolata.
E la Val Gardena è anche tecno. Oltre al sito www.valgardena.it, segnaliamo Skibeep (http://skibeep.dolomitisuperski.com/it) è l’applicazione “social” di Dolomiti Superski che consente di avere informazioni aggiornate in tempo reale su piste, rifugi, situazione neve e meteo, di controllare le prestazioni sciistiche della giornata e orientarsi con Skiplanner per raggiungere i punti di interesse. Con Skibeep è possibile, inoltre, condividere attraverso i social network foto, pareri o darsi appuntamento sulle piste con altri skibeeper. Per gli sciatori più competitivi c’è anche il Performance check, il servizio gratuito che dà la possibilità di controllare la propria performance sciistica attraverso la registrazione dei passaggi dello skipass agli ingressi degli impianti. Il sito www.dolomitesalpine.it è stato invece creato per consentire a tutti di pianificare escursioni o giornate di sci alpinismo in Val Gardena e nelle Dolomiti, dialogando direttamente con esperte guide delle scuole di alpinismo della ValGardena. Dalla sezione Sci si passa rapidamente a “Sci alpinismo”, “Freeride”, “Zone di sci alpinismo”, “Proposte sci alpinismo” e, ancora, “Ufficio Guide”, nella quale i giovani riders e gli esperti amanti dello sci lontano dagli impianti, hanno modo di scegliere tra i tanti percorsi presenti, per immergersi nella natura delle più belle montagne delle Dolomiti.
Gastronomia, benessere, arte, cultura oltre a molte attività sportive come le escursioni guidate, le passeggiate con le ciaspole, lo slittino, le slitte trainate da cavalli, il pattinaggio su ghiaccio, lo sci di fondo, il telemark, lo sci alpinismo, sono offerte per soddisfare le esigenze non solo degli amanti dello sci ma di chiunque desideri concedersi una pausa invernale, all’insegna dello sport e del piacere. A proposito di sport, altra grande attrazione è sicuramente lo sci di fondo, per tenersi in forma e stare a contatto con la natura. La Val Gardena è un paradiso anche per tutti gli amanti di sci nordico che qui possono divertirsi rilassandosi e ammirando alcune tra le più belle vette delle Alpi. L’area sci di fondo ValGardena-Alpe di Siusi comprende complessivamente 115 km di piste perfettamente preparate, di cui fanno parte il centro fondo Monte Pana, gli anelli della Vallunga e la connessione al comprensorio dell’Alpe di Siusi. Le piste della Val Gardena/Alpe di Siusi rientrano nel circuito Dolomiti Nordic Ski, ovvero, il carosello di sci di fondo più grande d’Europa, con circa 1.300 km di piste, 11 comprensori, un unico skipass e la garanzia di piste perfettamente preparate. La pista della Vallunga, nei pressi di Selva, si trova nel Parco Naturale Puez-Odle: sono a disposizione 3 anelli, per diversi gradi di difficoltà, tra cui la pista nera che si sviluppa su un percorso lungo ben 12 km. Sull’altopiano del Monte Pana (S. Cristina) è stato creato un Centro Fondo a 1.636 metri, con cinque serpentine da 2,5 a 7,5 km, che si sviluppano in un meraviglioso contesto naturale e che sono adatte sia per i principianti sia per gli esperti, tecnica classica o skating.

Streif Vertical UP 2016
Dulcis in fundo, ai più sportivi e temerari segnaliamo una nuova sfida che si svolgerà sulle pendici del Saslong, una gara tutta al contrario per chi ama le sfide davvero impegnative. Di solito i percorsi per le competizioni in montagna, siano di sci alpinismo, di bob, di snowboard si svolgono in discesa, il percorso cioè va da monte a valle, ma il 21 gennaio 2017, dalle ore 17.30, le regole verranno stravolte da una gara del tutto insolita: la Vertical Up. I concorrenti dovranno affrontare la pista originale della Coppa del Mondo in salita, dal traguardo alla partenza, al buio e il più velocemente possibile. Un evento sportivo davvero inusuale, seconda delle cinque tappe organizzate in 3 stati differenti, la cui peculiarità è la totale assenza di regole. I partecipanti potranno gareggiare utilizzando l’equipaggiamento che preferiscono, senza dimenticare lampade frontali per illuminare il tracciato, evitando però l’ausilio di aiuti a motore: saranno concesse solamente le proprie forze… Anche questo è Val Gardena! SR

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità