Valle d’Aosta: la sfida del 4K

Segnatevi queste date: 3-9 settembre 2016. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati di sport estremi, ma anche un’occasione unica per immergersi in uno scenario naturalistico di incomparabile bellezza. Sì, perché la Regione Autonoma Valle d’Aosta e il Forte di Bard hanno annunciato che si svolgerà in questo periodo la prima edizione di 4K Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta,  straordinario evento di endurance trail running alle pendici delle quattro vette più alte delle Alpi (i 4K: Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino, Gran Paradiso tutti concentrati in Valle d’Aosta) che si snoda in senso orario lungo le Alte Vie n. 1 e n. 2, con passaggi tra i 300 e i 3.300 metri di altitudine slm. E si preannuncia come una competizione dura ma affascinante, immersa in un ambiente naturale mozzafiato.

Un percorso ad anello di 350 chilometri (sì, avete letto bene…) lungo il confine e 25.000 metri di dislivello positivo con partenza e arrivo a Cogne, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso. La necessità di concentrare il massimo degli sforzi sugli obiettivi di sicurezza e di spettacolarità della competizione, ha indotto la Regione Autonoma Valle d’Aosta a proporre un proprio progetto, assumendone la regia, coinvolgendo attivamente l’intero territorio e valorizzando tutte le forze in campo.

Un GPS satellitare di ultimissima generazione garantirà la copertura assoluta di ogni singolo atleta in qualsiasi punto e in ogni momento per l’intera durata della competizione in qualunque condizione climatica (neve, pioggia, nebbia). Lo strumento, in dotazione obbligatoria per tutti gli atleti, ha inoltre un’autonomia di oltre una settimana, la possibilità di inviare e ricevere messaggi e di entrare in contatto con la centrale operativa in caso di necessità. Uno strumento indispensabile, dunque, per garantire la massima sicurezza in quella che si annuncia essere tra le più spettacolari e dure gare al mondo. L’iniziativa ha ottenuto la certificazione da parte dell’Associazione Internazionale di Trail Running ITRA ed è tra le competizioni qualificanti per il prestigioso UTMB, Ultra Trail Mont Blanc.

Per questa prima edizione sono stati selezionati 605 atleti (542 uomini e 63 donne) provenienti da 30 paesi. 80 gli atleti che gareggeranno in coppia: 27 le squadre a coppie maschili, 13 quelle maschili e femminili. La sfida, rivolta ai migliori sportivi del panorama mondiale, si corre in regime di semi-autosufficienza. L’accompagnamento tecnico è vietato. Due top runner di fama mondiale i testimonial della competizione: Bruno Brunod (primo campione del mondo di skyrunning, detentore di straordinari record sulle principali montagne: dal 1995 al 2013 ha detenuto il record di salita e discesa del Cervino, detiene tutt’ora il record di salita e discesa del Monte Rosa, dell’Aconcagua, del Monte Elbert) e Francesca Canepa (agonista nata, ha un passato da campionessa di snowboard – per sei volte in Coppa Italia – e da quattro anni si dedica alla corsa estrema con ottimi risultati). Chi accetta la sfida? SR

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità