Sport e nutrizione, due alleati imprescindibili per il benessere delle ossa

Sport e nutrizione, due alleati imprescindibili per il benessere delle ossa. Il California Prune Board, che rappresenta coltivatori e confezionatori di prugne provenienti dalla California, insieme a Simone Giannelli, pallavolista e Campione del Mondo 2022, e alla dott.ssa Annamaria Acquaviva, dietista e nutrizionista per il Board in Italia, vuole sottolineare l’importanza di mantenere le proprie ossa in salute.

Sport e nutrizione:  due alleati imprescindibili per il benessere delle ossa. Avere ossa forti e sane è alla base di una vitalità che dura per tutta la vita. Allo stesso modo, praticare un’adeguata e regolare attività fisica rappresenta un’arma preventiva per la fragilità delle ossa, perché il movimento migliora la mineralizzazione ossea e alimenta la densità minerale ossea.

Ma come prendersi cura ogni giorno in maniera pratica del benessere delle proprie ossa, prevenendo così il loro indebolimento?

Il California Prune Board (CPB) – che rappresenta coltivatori e confezionatori di prugne provenienti dalla California – insieme a Simone Giannelli, pallavolista e Campione del Mondo 2022, e alla dott.ssa Annamaria Acquaviva, dietista e nutrizionista per il Board in Italia, vuole sottolineare l’importanza di mantenere le proprie ossa in salute.

Sport e nutrizione, alleati per il benessere delle ossa

Prendersi cura delle ossa è infatti fondamentale per prevenire l’insorgenza di patologie a carico del sistema scheletrico come l’osteoporosi, una patologia che in Italia colpisce oltre 5 milioni di persone, come rilevano i dati diffusi dal Ministero della salute.

Un benessere, quello delle ossa, che comincia fin da piccoli.

Il 90% del picco di massa ossea è infatti acquisito entro i 18 anni nelle ragazze e i 20 anni nei ragazzi, le lesioni ossee sono le conseguenze più comuni degli infortuni sportivi tra i bambini. L’adozione di uno stile di vita sano per la buona salute delle ossa è molto importante: piccole attenzioni alla dieta quotidiana di bambini e ragazzi e lo svolgimento di un’attività sportiva, giocano un ruolo fondamentale per la cura delle ossa fin da giovani e per la prevenzione dell’osteoporosi in età futura.

Il parere di Simone Giannelli

“Lo sport ha sempre fatto parte della mia vita: ho praticato diverse discipline fin da piccolo fino a trovare poi nella pallavolo la mia ragione di vita. Allo stesso modo, sono sempre stato molto attento alla mia alimentazione per adattarla alle mie esigenze di sportivo e alla routine di allenamento. Per un atleta come me, l’aspetto nutrizionale gioca infatti un ruolo decisivo nel mantenimento delle performance, è quindi importante assumere tutti quei nutrienti essenziali per la salute delle ossa. Pratiche e sempre a portata di mano, le Prugne della California rappresentano lo snack ideale da consumare tra un allenamento e l’altro e da integrare nella routine di tutti i giorni”, afferma Simone Giannelli.

L’elemento nutrizionale

Oltre a praticare un’attività fisica regolare, per mantenere ossa sane anche l’aspetto nutrizionale è fondamentale. A tavola spazio quindi a tutti i nutrienti alleati della salute delle ossa come proteine, calcio, vitamina D, magnesio, manganese, fosforo, vitamina K e zinco.

Le Prugne della California, dall’alto contenuto di vitamina K e fonte di manganese, nutrienti che supportano il mantenimento di ossa normali, presentano inoltre polifenoli, che agiscono come spazzini dei radicali liberi, sopprimendo il tasso di perdita ossea.

La porzione di 50-100 g al giorno di Prugne della California ha dimostrato essere utile nel rallentare la perdita di massa ossea, aumentando significativamente la densità minerale, riducendo, quindi, il rischio di frattura osteoporotica. Una vasta letteratura scientifica ha dimostrato effetti positivi sulle donne in menopausa osteopeniche recenti studi dimostrano effetti positivi anche in uomini osteopenici.

Potassio e basso indice glicemico

Avendo naturalmente un elevato tenore di potassio, utile al mantenimento di una corretta pressione sanguigna e che contribuisce al mantenimento della normale funzione muscolare, le Prugne della California hanno inoltre un basso indice glicemico, grazie alla presenza di fibre e alla composizione dei loro glucidi e regalano così un’energia facilmente disponibile e di graduale assimilazione, ideale per workout ed esercizi fisici che prevedono uno sforzo prolungato.

“Praticare sport, come seguire uno stile di vita attivo, è un ottimo esercizio per mantenere le ossa sane. Ma poiché gli atleti si allenano costantemente ad alta intensità, anche l’usura dei loro corpi tende ad essere maggiore. Quindi sebbene l’impatto dell’allenamento possa essere positivo per le ossa, le Prugne della California sono un’ottima risorsa per fornire gli importanti nutrienti necessari sia per mantenere la densità ossea che per prevenire la perdita di densità ossea” afferma la dott.ssa Acquaviva.

Snack perfetto

Oltre ai numerosi benefici che apportano all’organismo, le Prugne della California sono anche incredibilmente versatili: possono essere consumate come snack pre o post allenamento, ma anche come ingrediente per la preparazione di gustose e salutari ricette che spaziano dall’antipasto al dolce. Essendo secche, mantengono inoltre tutti i loro benefici, senza risentire della stagionalità e possono quindi essere introdotte nella dieta tutto l’anno.

Cosa ne pensate del benessere delle ossa? Abbiamo parlato delle prugne della California anche qui a proposito di osteoporosi e sport.

(S.R.)

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità