Un drink con Ranghieri e Carambula, campioni di beach volley

credits_toronto_majorseries_2-web

A Rio 2016 hanno reso celebre in tutto il mondo la spettacolare battuta skyball. Indovinato? Ma certo: sono i campioni di beach volley Alex Ranghieri e Adrian Carambula, la coppia italiana che alle Olimpiadi brasiliane è riuscita a raggiungere gli ottavi di finale. Top. Alex Ranghieri, friuliano-canadese (classe 1987), e Adrian Carambula, italo-uruguaiano (classe 1988), si sono conosciuti per la prima volta nel 2015 e nei primi 6 tornei giocati insieme sono arrivati sempre tra i primi cinque classificati. In quell’anno la coppia italiana ha collezionato un terzo posto nelle Major Series a Porec, un argento all’Europeo di Klagenfurt, un oro al Cev Masters di Milano e all’Open di Antalya, oltre che il titolo di Campioni Italiani assoluti. Il 2016 è iniziato bene, con il primo posto nell’Open del Qatar e con la qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio, dove hanno raggiunto, come dicevamo, gli ottavi di finale.

credits_toronto_majorseries
Dopo un esordio calcistico al fianco di Luis Suarez, Adrian Carambula (nella foto qui sopra) ha intrapreso la strada del beach volley in seguito al suo trasferimento con la famiglia in Florida, dove ha vinto quattro volte il titolo di “AVP Young Guns” nel torneo organizzato dalla lega pro americana AVP. Nel 2015 veste la maglia della Nazionale Italiana in coppia con Alex Ranghieri (nella foto qui sotto). Quest’ultimo ha iniziato invece la carriera nel mondo del volley nella sua nativa Cordenons, per poi approdare nelle giovanili della Sisley Treviso. Dal 2006 al 2009 ha giocato in diverse squadre di serie B e A2 e nel 2010 ha iniziato la sua carriera parallela nel Beach Volley.

credits_toronto_majorseries_3-web

I due azzurri sono sponsorizzati da XS Power Drink, distribuito in esclusiva da Amway: il power drink ha supportato la coppia italiana alle Olimpiadi di Rio e continua a dissetarli (con poche calorie…) anche nei loro training. XS Power Drink è infatti indicato per chi conduce una vita intensa e in particolare per chi pratica sport, grazie all’alto contenuto di vitamine del Gruppo B che aiutano a ridurre il senso di stanchezza contribuendo a mantenere il livello di energia costante. Un alleato prezioso durante la performance sportiva.
MyFitnessMagazine ha incontrato Alex Ranghieri e Adrian Carambula per un drink (o meglio, per un energy drink…) e conoscere così più da vicino cosa si nasconde “dietro le quinte” della loro vita sportiva.

Ci raccontate la vostra giornata-tipo, dalla colazione alla cena?

ADRIAN: Appena sveglio bevo da 1,5 a 2 litri d’acqua, aspetto 10 minuti e inizio con l’attivazione fisica (yoga) per 30/45 minuti. Poi mi faccio una spremuta-centrifuga con mezza mela, spinaci, prezzemolo, sedano, cetriolo, zenzero, olio di lino e acqua. Dopodiché vado ad allenarmi con Alex per 2 ore sulla sabbia. A metà mattina un frutto (quasi sempre mela o banana) e molta acqua. A pranzo mangio in modo equilibrato: primo, secondo e contorno. Non bevo 20 minuti prima del pasto, durante il pasto, e fino a quando sento di avere digerito. All’inizio non è facile, ma così riesco a digerire molto più velocemente. Dopo la digestione bevo almeno un altro litro d’acqua. Provo sempre a riposarmi un’oretta prima del nostro secondo allenamento. Quando mi sveglio vado in palestra o faccio esercizio fisico sulla sabbia. Subito dopo bevo un frullato ricco di proteine con Kefir, banana, 2 uova, semi di lino e cannella. Per cena una zuppa, un secondo e contorno. Prima di andare al letto provo a bere ancora un litro di acqua.

ALEX: La mia giornata tipo inizia più o meno 2 ore prima dell’allenamento: sveglia alle 7:30, abbondante colazione con yogurt greco (170g), cereali integrali, miele, un cornetto, 90g di bresaola, due uova sode, una banana e due toast con marmellata e burro di arachidi. Alle 9:30 inizio i miei esercizi di yoga, che sono fondamentali per allungare i muscoli della schiena. Verso le 10 iniziamo l’allenamento sulla sabbia, per circa due ore; a metà allenamento facciamo una pausa per mangiare un frutto, e al termine uno shaker di proteine. Alle 12:30 pranzo con verdure bollite di vario genere, un primo a base di carboidrati e un secondo piatto di carne bianca o pesce. Dopo pranzo mi riposo e cerco di ritrovare le energie per il secondo allenamento della giornata. Alle 16 mangio un frutto e uno shaker di proteine, per poi iniziare l’allenamento fisico in sala pesi. Sono esercizi molto intensi, dove alleniamo principalmente l’esplosività. Verso le 19.30 ceno con primo, secondo, contorno e dolce.

credits-toronto_majorseries_ph_mihai-stetcu-web

In che modo utilizzate XS Power Drink?

ADRIAN: Di solito bevo il mio XS Power Drink prima del secondo allenamento, subito dopo la pausa: è il momento in cui mi sento più stanco. XS Power Drink mi aiuta a ritrovare le forze prima di ricominciare ad allenarmi.

ALEX: Utilizzo XS Power Drink soprattutto prima di allenarmi con i pesi, mi dà un grande aiuto a livello di carica ed energia. XS Power Drink è un fidato compagno anche durante le trasferte, soprattutto nei viaggi intercontinentali, per combattere il fuso orario ed essere sempre al top.

Qual è il vostro personale concetto di benessere?

ADRIAN: Benessere significa pace e tranquillità, che poi diventano felicità. Ovviamente per noi è tutto, siamo atleti, abbiamo bisogno di essere a posto fisicamente, ma è importantissimo non dimenticarsi del benessere mentale. Forse più importante a livello generale.

ALEX: Benessere significa armonia generale tra mente e corpo. Il benessere è, a mio parere, una prevenzione continua contro gli infortuni che nel nostro sport sono molto presenti: per quanto spesso l’allenamento ci porti al limite delle nostre capacità fisiche, è importante mantenere la lucidità a livello mentale. Il benessere si trasforma poi in gratificazione: quando riesci a dire la tua nelle competizioni mondiali, ottenendo dei buoni risultati o conquistando anche delle medaglie, capisci che tutto ciò è il frutto del sudore, dell’impegno e della concentrazione che ogni giorno hai messo negli allenamenti in palestra.

Quali sono le discipline o gli esercizi irrinunciabili per la vostra preparazione ottimale e quale il vostro esercizio preferito in palestra?

ADRIAN: Senza dubbio Yoga, e nello specifico gli esercizi particolari di cui ho bisogno. Mi sento un altro in campo: più esplosivo, veloce, tranquillo. Il mio esercizio preferito in palestra è lo “snatch”.
ALEX: Io penso di amare tutti gli esercizi: non riesco a vivere lontano dalle palestre. Per alcune mie caratteristiche personali non potrei mai fare a meno dello squat libero e degli stacchi da terra: con questi esercizi riesco a contenere e a limitare i problemi che da sempre ho alla schiena. Il mio esercizio preferito in sala pesi è il rematore, per il semplice fatto che la nostra postura in campo tende a chiudere le spalle: il rematore gioca un ruolo fondamentale per contrastare questa chiusura. MFM

Photo: credits Toronto_majorseries_ph_Mihai Stetcu

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità