Nuoto, il team MP Michael Phelps svela le tecniche dei campioni

MyFitnessMagazine ha avuto l’opportunità di incontrare due nuotatori del team italiano MP Michael Phelp (Luca Pizzini, specializzato nello stile Rana, e Giacomo Carini, campione nello stile Delfino) per provare a imparare tecniche e stile dei professionisti. All’evento ha partecipato “Lo scienziato del respiro” Mike Maric che ha tenuto uno speech sul respiro e sul 5° stile che viene effettuato nella fase di apnea.

Se avessimo a disposizione le tecniche dei professionisti per imparare a nuotare, sicuramente scopriremmo trucchi e piccoli escamotage per migliorare notevolmente le nostre prestazioni in acqua.

Noi di MyFitnessMagazine abbiamo avuto l’ opportunità di incontrare il team MP Michael Phelps (brand che nasce dalla volontà del nuotatore Michel Phelps di commercializzare articoli tecnici da nuoto adatti sia agli amatori che ai professionisti) e abbiamo carpito i segreti per acquisire uno stile da gara (o quasi)!

Una giornata nella splendida piscina dell’ Aspria Harbour Club insieme ai nuotatori del team italiano Michael Phelp: Luca Pizzini, specializzato nello stile Rana e Giacomo Carini, campione nello stile  Delfino. All’evento ha inoltre partecipato “Lo scienziato del respiro” Mike Maric che durante l’incontro con i giornalisti di settore ha tenuto uno speech sul respiro e sul 5° stile che viene effettuato nella fase di apnea.

Il ruolo della respirazione

Fondamentale nel nuoto è infatti la respirazione e Mike Maric su questo argomento ha molto da dire grazie alla sua grande esperienza prima come atleta (nel 2004 campione del mondo di apnea dove raggiunse 150 mt. di profondità) e successivamente come coach dei più grandi atleti dal nuoto e non solo.

Mike è autore di numerosi libri tra cui l’ultimo “La scienza del respiro” in cui racconta come stress, attacchi di panico e persino il sovrappeso possano dipendere dal modo in cui respiriamo. Nel libro offre spunti di riflessione e indicazioni pratiche su come migliorare la nostra vita imparando a respirare bene.

Durante il nostro incontro Mike Maric ha fatto un’introduzione al così detto quinto stile (ovvero l’apena nella fase di spinta in vasca) utile per migliorare le virate e ottimizzare le prestazioni. La respirazione diaframmatica è alla base di tutto, non è ovviamente immediato l’apprendimento, molti atleti spesso non riesco ad eseguirla alla perfezione, ma con il giusto esercizio può nettamente migliorare il risultato della nostra performance dentro ma anche  fuori dall’acqua.

La parola ai campioni del team MP Michael Phelps

Luca Pizzini e Giacomo Carini ci hanno poi dato le dritte giuste per approcciare due stili non certo facili (rana e delfino) nella maniera più appropriata.

Luca Pizzini ci ha spiegato come  l’esecuzione tecnica dello stile rana conta di 5 fasi e prevede 5 propulsioni che devono essere effettuate in immediata successione e mai in sovrapposizione una alle altre. Dalla prima parte della bracciata, all’utilizzo del corpo, la gambata, che contribuisce alla propulsione, fino allo scivolamento, il riposizionamento del corpo “in pausa” che determina una streamline quanto più idrodinamica possibile. Detto così sembra facile ma una volta in vasca non possiamo nascondere di avere incontrato una certa difficoltà ad ottenere uno stile quantomeno dignitoso!

Giacomo Carini ci ha aiutato a capire come utilizzare al meglio la respirazione durante la fase di apnea mentre provavamo lo stile delfino,  decisamente elegante e bello da vedere se eseguito… come solo lui sa fare! Noi ci siamo limitati a tentare di imitare il movimento  delle braccia e testare i consigli sulla respirazione e già ci è sembrata una grande impresa.

“Il delfino è parte di me. Pur essendo lo stile più difficile da nuotare, le mie caratteristiche lo prediligevano. Mi alleno assieme al mio allenatore Gianni Ponzanibbio attraverso ripetute in massimo consumo di ossigeno, facendo però molta attenzione a non appesantire la nuotata” spiega Giacomo.

La mattinata di sport si è conclusa con un lunch organizzato da GoNuts (media agency di Michael Phelps) nel ristorante dell’Harbour Club di Milano dove abbiamo potuto riprendere le forze dopo un paio d’ore di nuotata piuttosto impegnativa,  anche a causa della brezza settembrina che si faceva sentire.  Per noi che in piscina, di solito, entriamo con molti timori e una certa ansia da prestazione è stata davvero una bellissima opportunità per incontrare tre grandi campioni e imparare ad apprezzare due stili di nuoto decisamente efficaci per mantenere la forma fisica. 

Altri articoli sul nuoto qui e qui.

(Alessandra Longo per MFM)

(Copyright foto: Riccardo Liporace)

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità