Le avventure di Jamie Ramsay, atleta GORE Wear

Jamie Ramsay atleta GORE® Wear, per il 2019 si è prefissato sette nuove avventure in sette continenti diversi. Inutile dire che per missioni del genere, l’attrezzatura ha un’importanza fondamentale, come conferma Jamie Ramsay stesso, sempre pronto a mettere alla prova i nuovi prodotti GORE® Wear direttamente sul campo.

Jamie Ramsay, atleta GORE® Wear, è da sempre un entusiasta, soprattutto quando vuole ridefinire i suoi limiti e prepararsi ad affrontare nuove sfide come quelle che si è già prefissato per il 2019: sette nuove avventure in sette continenti diversi, un sogno rimasto chiuso nel cassetto da troppo tempo e che ora vuole realizzare. Il programma prevede di scalare la montagna più alta che non fa parte della catena dell’Himalaya, percorrere in America del Nord i 1.300 km del leggendario Hayduke Trail, cimentarsi nel trekking dei Tre Passi in Nepal a un’altitudine di oltre 5.000 m, attraversare in solitaria le aree naturali dell’Islanda e del Madagascar, percorrere l’Australia in bicicletta e fare immersioni in Antartide.

Inutile dire che per missioni del genere, l‘attrezzatura ha un’importanza fondamentale, come conferma Jamie Ramsay stesso, sempre pronto a mettere alla prova i nuovi prodotti GORE® Wear direttamente sul campo. All’inizio dell’anno, l’atleta di endurance britannico è partito in Argentina per eseguire la salita dell’Aconcagua dove ha testato la collezione Fast Hiking firmata GORE® Wear in condizioni climatiche davvero difficili.

L’attrezzatura giusta fa la differenza

L’Aconcagua è la vetta più alta che non fa parte della catena dell’Himalaya, conosciuta per le sue condizioni meteo imprevedibili. A Mendoza, ai piedi della montagna fa caldissimo, invece sulla cima, a un’altitudine di 6.960 m il freddo è pungente con temperature che possono scendere anche a -30 °C. “Per quel periodo dell’anno, le temperature e il vento erano eccezionali. Sulla cima si moriva di freddo, aveva nevicato e soffiava un vento forte che raggiungeva i 100 km/h e che causava un potente effetto windchill. Ecco perché è importante vestirsi a strati. Il giorno della salita, siamo partiti con indosso 6 strati nella parte superiore e 3 paia di pantaloni. Il mio kit comprendeva i pantaloni GORE® H5 GORE® WINDSTOPPER® Hybrid e la giacca con cappuccio GORE® H5 GORE-TEX Active, per una protezione affidabile anche nelle condizioni meteo più difficili” racconta Jamie Ramsay.

La collezione Fast Hiking di GORE® Wear

La collezione Fast Hiking di GORE® Wear è leggera, ultra comprimibile e versatile. Non solo è perfetta per gli atleti che devono ottenere le prestazioni migliori, ma è anche la scelta ideale per le ascese in velocità più vicine a casa. La collezione è incentrata su otto pantaloni e giacche Fast Hiking realizzati con le tecnologie GORE-TEX e GORE® WINDSTOPPER® e comprende i pantaloni GORE® H5 GORE® WINDSTOPPER® Hybrid che combinano il materiale GORE® WINDSTOPPER® con un tessuto impermeabile sulle cosce, proprio dove le gocce d’acqua scivolano dalla giacca e cadono sui pantaloni.

Per soddisfare la domanda di capi d’abbigliamento dalla funzionalità elevata e dal peso notevolmente ridotto, GORE® Wear ha progettato una nuova generazione di giacche GORE-TEX SHAKEDRY™ per il segmento Fast Hiking. La giacca con cappuccio GORE® H5 GORE-TEX SHAKEDRY™ è uno dei modelli più leggeri presenti sul mercato, senza però rinunciare alla protezione. Progettato ispirandosi alla giacca originale SHAKEDRY™, il capo nasce nei laboratori GORE® per soddisfare appositamente le esigenze del fast hiking: com l’interno dotato di una fodera più robusta per offrire la massima resistenza all’abrasione e un comfort ottimale se la giacca è indossata con uno zaino. In più, offre tutti i vantaggi della tecnologia di prodotto SHAKEDRY™: eliminando il tessuto esterno, la giacca è più leggera e sottile dei capi outerwear tradizionali e l’acqua forma delle goccioline che scivolano sulla superficie e in questo modo, la giacca garantisce impermeabilità e affidabilità anche nelle condizioni meteo più difficili, senza rinunciare al comfort.

Ad hoc per il Fast Hiking

Per indossare comodamente uno zaino, le cuciture sono state modificate ad hoc per il fast hiking in modo tale da “evitare sfregamenti o irritazioni, abbiamo ideato una costruzione senza cuciture sulle spalle. Inoltre, le cuciture intorno alla zona centrale del busto sono state ben posizionate per far si che i punti dove appoggia lo zaino, come il petto e i fianchi, siano privi di cuciture. Anche la posizione delle tasche è stata accuratamente studiata per indossare comodamente uno zaino e garantire un facile accesso ai propri effetti personali” ha sottolineato Thomas Weiß, Product Manager presso GORE® Wear. Per atleti coraggiosi e ambiziosi. MFM

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità