I benefici della vitamina D e come integrarla a colazione

Numerosi studi indicano che livelli adeguati di vitamina D rendono più efficace il sistema immunitario e proteggono da diverse patologie. La carenza di questa molecola, tuttavia, è comune in gran parte della popolazione mondiale. Per questo Parmalat ha deciso di rinnovare la gamma del latte tradizionale UHT e microfiltrato proprio con l’aggiunta della preziosa vitamina D, particolarmente utile per chi pratica sport.

Ormai lo sappiamo. I benefici della vitamina D sono innumerevoli: elemento fondamentale per il mantenimento della salute generale dell’organismo, questa molecola è preziosissima, innanzitutto, per la sua azione protettiva sul nostro apparato scheletrico, vascolare e immunitario. Bastano circa 30 minuti al giorno di esposizione al sole per permettere al corpo di produrre una quantità di vitamina D tale da garantirne il fabbisogno giornaliero. Tuttavia, oggigiorno, è difficile assicurare una corretta e regolare assunzione di questa importante “vitamina del sole”, complici la mancanza di tempo libero che non sempre ci consente di stare all’aperto o le condizioni atmosferiche non sempre favorevoli.

Parmalat, azienda leader nel mercato del latte e parte del Gruppo Lactalis in Italia, ha deciso di rinnovare la gamma del latte tradizionale UHT e microfiltrato proprio per rispondere alle nuove esigenze di salute e per introdurre anche in Italia buone pratiche già sperimentate in altri Paesi.

I benefici della vitamina D

Quello proposto da Parmalat, infatti, è un latte ancora di più valore, addizionato con vitamina D, molecola che si forma principalmente per effetto dell’esposizione alla luce solare e attraverso un’alimentazione varia ed equilibrata e che quando viene a mancare o risulta presente in quantità insufficienti rischia di creare diversi problemi di salute, come per esempio un mal funzionamento del sistema immunitario. Ma non solo. Si ritiene che la vitamina D, abbia un ruolo importante nella prevenzione delle malattie vascolari. Ha infatti un ruolo protettivo anche su tutti i vasi e interviene nei processi biologici che regolano la contrattilità delle arterie.

Vale la pena ricordare che la vitamina D è preziosissima per chi fa sport. 

Tanto per cominciare, aiuta a ridurre l’infiammazione e il dolore, aumenta la sintesi proteica muscolare, la forza, la potenza e in genere le prestazioni fisiche e l’attività dei muscoli, migliorando l’ossigenazione dei tessuti e abbassando il battito cardiaco, importante soprattutto per chi pratica sport aerobici.

“Facciamo D Più”

“Da oggi tutto il latte tradizionale UHT e microfiltrato Parmalat conterrà vitamina D, una scelta importante con cui vogliamo contribuire al benessere di tutti i nostri consumatori con un gesto semplice come bere il latte ogni mattina” afferma Giuliano Gherri, Direttore Marketing Parmalat. “Consapevoli della nostra responsabilità nei confronti delle famiglie italiane, questa innovazione è parte della campagna «Facciamo D Più» con cui vogliamo creare ancora più conoscenza attorno a questa preziosa sostanza e lo facciamo portando sulle loro tavole un’innovazione frutto di un intenso lavoro di ricerca e sviluppo. Parmalat conferma quindi la propria vocazione all’innovazione con un’attenzione particolare alle esigenze dei Consumatori di oggi” aggiunge Gherri.

Conosciuta anche come la vitamina del sole, la vitamina D si forma prevalentemente nell’organismo umano grazie all’effetto della luce solare sulla pelle.

Una bassa esposizione dovuta alle stagioni fredde e nuvolose, la presenza di smog, il contenuto di melatonina della pelle o, come nell’ultimo anno, le misure restrittive straordinarie, possono condizionare la capacità dell’organismo di sintetizzarne in quantità adeguate con tutti i rischi che ne conseguono.

La vitamina D e il calcio

La funzione più nota della vitamina D è sicuramente quella di stimolare l’assorbimento del calcio e di mantenere adeguati livelli di calcio (e fosforo) nello scheletro per la salute e robustezza delle ossa. Ma è importante sapere anche che la vitamina D è importante per il sistema immunitario e contribuisce a modulare il processo infiammatorio, tanto che EFSA, in un documento ufficiale, ha concluso che la vitamina D contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario e riduce la risposta infiammatoria”, afferma la Professoressa Annamaria Colao, titolare della Cattedra UNESCO Educazione alla salute e allo sviluppo sostenibile all’Università Federico II di Napoli.

La carenza di vitamina D è comune in gran parte della popolazione mondiale. Si verifica in circa il 20% nel Nord Europa, fra il 30-60% in Occidente, Sud ed Est Europa, fino all’80% in Medio Oriente.

I LARN (livelli di assunzione di riferimento dei nutrienti per la popolazione italiana) e EFSA riportano che il fabbisogno medio di vitamina D per tutte le età è 10 μg al giorno. Fra i rimedi per incrementare l’assunzione di vitamina D in diete che ne contengono poca è raccomandato aumentare il consumo di alimenti che ne sono naturalmente ricchi, ricorrere ad alimenti fortificati (modo obbligatorio o volontario) o supplementare i soggetti con vitamina D.

Più vitamina D con la fortificazione

La fortificazione alimentare rappresenta la migliore opportunità per aumentare l’apporto di vitamina D all’intera popolazione. Nell’aprile 2010, il National Nutrition Council ha lanciato nuove raccomandazioni sulla fortificazione che, negli USA, hanno portato l’assunzione di vitamina D negli adulti a circa 10 μg, dei quali circa il 40-50% arriva da prodotti lattiero-caseari fortificati.

La fortificazione con vitamina D è molto più efficace su latte e non avrebbe la stessa forza sugli altri alimenti. In molti Paesi nel mondo la vitamina D viene aggiunta al latte.

In alcuni è un obbligo legislativo in altri è un approccio fortemente consigliato. Il latte è considerato un veicolo ideale in quanto è un alimento di uso quotidiano, è consumato da larghe fasce e della popolazione e la sua composizione lo rende adatto per trasportare molti composti bioattivi, tra i quali la vitamina D.

Il latte è una ricca fonte di lipidi, proteine, lattosio, minerali, vitamine e acqua.

La struttura delle proteine e dei lipidi sono progettate dalla natura per agire anche da veicolo e fornire all’organismo nutrienti e composti bioattivi.

Se nel 2020 gli italiani hanno riscoperto il piacere della colazione in casa, l’innovazione proposta da Parmalat va nella direzione di rendere questo momento quotidiano ancora più prezioso con la bontà di sempre, dal momento che rende questo latte un alimento in grado di favorire l’integrazione di vitamina D con un semplice gesto e quotidiano.

Abbiamo parlato dei benefici della vitamina D anche qui a proposito dell’integrazione di vitamina D con uova e latticini. E ricordiamoci che il latte, oltretutto, è anche un alimento amico del sonno

(Simona Recanatini)

Foto apertura by Hanny Naibaho on Unsplash

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità