Yoga, un aiuto per ritrovare la gioia di vivere

dharm-singh-727510-unsplash

La pratica dello yoga è sempre più diffusa e sta conquistando sempre più persone che si “convertono” a questa disciplina fino a poco tempo fa considerata solo meditativa e che invece coinvolge tutti i muscoli del nostro corpo, oltre che la mente. Le Asana (posizioni dello yoga) se ben eseguite fanno davvero lavorare tutto il corpo  e ci consentono di migliorare la postura e rinforzare i muscoli, per un fisico asciutto e tonico!

Ho incontrato Marco Tortora, maestro di yoga, posturologo e personal trainer, che lavora per Virgin Active e si dedica anima e corpo ai suoi allievi anche con lezioni private.

Come hai iniziato a praticare questa disciplina e quando?

Sono sempre stato affascinato dell’oriente da quando ero piccolino, iniziando infatti a praticare judo a 13 anni. Ho iniziato a fare yoga nel 2001 per la ricerca più profonda di me stesso. La subacquea è stata la porta che mi ha permesso di iniziare, conoscendo un insegnante yoga, per applicare le respirazioni yogiche alle immersioni.

Ci racconti la tua giornata tipo di insegnante di yoga anche dal punto di vista dell’alimentazione, dalla colazione alla cena, spuntini compresi? 

Faccio una buona colazione con il thé, non faccio spuntini,  è molto raro, poi ceno alla sera tardi e quindi cerco di mantenermi leggero.

Segui una dieta particolare?

Sono  vegetariano.

Qual è il tuo personale concetto di benessere?

Vivere al meglio delle nostre potenzialità senza eccedere.

Chi è il tuo guru?

Il mio maestro non è più presente ma seguo i suoi insegnamenti,  teorie di altri maestri che ci hanno portato alla Conoscenza  quali ad esempio Paramhansa Yogananda Bhagavad-Gita e gli Yoga Sutra di Patanjali.

Suggerimenti che daresti a chi desidera praticare la tua disciplina?

Praticarla, solo così riusciamo a comprendere quello che siamo. “Un grammo di pratica vale tonnellate di teoria”, porta alla conoscenza più profonda di noi stessi, aumentando e risvegliando le nostre potenzialità,   ci trasforma, ci aiuta a essere felici.

Perche consiglieresti di iniziare a praticare yoga?

Perche lo yoga porta alla conoscenza più profonda di noi stessi, aumentando e risvegliando le nostre potenzialità. Yoga significa Comunione e Conoscenza ed è la regina della pratica spirituale, la più antica delle discipline orientali.

Un esercizio irrinunciabile per il tuo fisico e un esercizio che consigli sempre ai tuoi allievi?

Suggerisco gli esercizi di riscaldamento della nostra scuola. Io non ne ho uno in particolare, ma faccio spesso l’allungamento della colonna e pratico molta meditazione. Agli allievi suggerisco ciò di cui in quel momento hanno più necessità…

Utilizzi integratori?

Si, vitamina B12

In palestra la parola d’ordine è…

Dare ordini non è armonioso. Yoga è armonia.  Rispetto degli altri e di te stesso.

Una trasgressione che ami concederti?

Andare al di là della mente tuffandosi nel silenzio. Amare.

LA PRATICA

Le lezioni con Marco sono sempre estremamente interessanti perché il suo amore per lo yoga è da subito percepibile. Con delicatezza ti accompagna nelle asana, spiegandone significato pratico ed esoterico, per un viaggio personale alla ricerca di se stessi e (per quel che mi  riguarda) al superamento dei propri limiti fisici e psicologici. Lo yoga infatti per molti non è solo meditazione ma vero e proprio esercizio fisico e molto spesso mi capita di rinunciare alla sala pesi proprio per allenarmi con asana che vanno a lavorare sulla forza e la stabilità del corpo.

Tra gli obiettivi principali dello yoga comunque rimane l’osservazione dell’ Io interiore, l’allenamento al distacco da ciò che ci circonda, per un percorso  introspettivo volto al raggiungimento della realizzazione personale.

Questo,  in parole povere,  vuol dire vivere senza che il giudizio degli altri abbia effetto sul nostro agire, sviluppare la propria consapevolezza aumentando sicurezza in noi stessi,  autostima e coraggio. Affrontare la vita e le sue difficoltà senza lasciarsi prendere dallo sconforto del non riuscire a farcela.

Lo yoga induce serenità e pace interiore anche grazie alla respirazione, elemento fondamentale nella pratica e nella vita quotidiana.  Non ce ne rendiamo conto ma respirare correttamente è fondamentale. Se si inizia a pensare che tutto è calmo, tranquillo, la respirazione è regolare e nulla nell’ambiente circostante può alterare la pace interiore, immediatamente iniziamo a sentirci calmi e sicuri di noi. Ma non appena la respirazione è affannata, irregolare,  il nostro cervello percepisce una situazione di pericolo (anche se questa non esiste) mettendo in moto i meccanismi di allerta, difesa, ansia e panico.

Incredibile come basti davvero poco per cambiare la propria vita in meglio e ritrovare la gioia di vivere, bisogna solo iniziare! Insieme a Marco abbiamo visto alcune semplici posizioni adatte anche ai principianti ma che se eseguite con costanza, posso portare a risultati inaspettati anche a livello psicologico.

Trikonasana  (gambe a triangolo)

Asana che va a lavorare sull’aspetto solare ed è una postura che armonizza il corpo, è linfodrenante e aiuta la circolazione.

IMG_3001Garudasana (posizione dell’aquila)

Asana che va a lavorare sull’aspetto psicologico e ci mette in equilibrio su tutti i piani: fisico, mentale e spirituale.

IMG_2999

Surya Namaskar (saluto al sole)

Riattiva l’equilibrio energetico, la solarità, la forza,  il dinamismo, perfetta se abbiamo la sensazione di avere un calo energetico e abbiamo bisogno di ritrovare vitalità. L’ideale sarebbe eseguire questa asana, ripetuta 5 volte, ogni mattina.

Padahastasana (pinza in piedi)

Indicata per ritrovare la carica di energia, permette di allungare tutti i muscoli posteriori del corpo e in particolare la schiena.  Questa asana lavora sul primo centro di forza che è sede della vitalità.

L’ideale è eseguire il movimento andando a toccare e prendere gli alluci ma se siete alle prime armi l’importante è piegarsi in avanti mantenendo la schiena e le gambe dritte, un po’ alla volta riuscirete ad arrivare fino a terra con le mani.

IMG_2994

Kurmasana (posizione della tartaruga)

Asana che permette di rilassarsi e alleviare le tensioni muscolari, è indicata quando percepiamo uno stato di ansia e nervosismo e abbiamo bisogno di riequilibrare la nostra mente. Ottima se si hanno problemi alla colonna vertebrale perché aiuta a distenderla e migliora la respirazione data la compressione addominale e la conseguente apertura del diaframma.

IMG_2998

(by Alessandra Longo per MFM)

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità