Alpinismo, dormire in quota (in tenda) con Ferrino

IMG_7881Appassionati di alpinismo? Cresce il progetto Ferrino High Lab, e ad affiancare lo storico campo test al Rifugio Quintino Sella, da questa stagione estiva c’è il nuovo progetto presso il Refugi de l’Illa sui Pirenei. Provare i prodotti Ferrino dormendo in tenda in quota, con la sicurezza del campo montato da professionisti della montagna accanto a un rifugio in ambiente alpino è davvero un’occasione unica. Un’esperienza impagabile sia per chi ne è protagonista – vista la bellezza dei luoghi, la concretezza delle sensazioni, la massima qualità dei prodotti in prova – sia per chi ne raccoglie i risultati trasformando le opinioni di un pubblico vario e appassionato in produzioni sempre più performanti; per questo esiste il concetto di campo test che ogni anno  allarga i propri orizzonti coinvolgendo nuovi rifugi e sempre più appassionati di montagna e di alpinismo. Volete provare?

Ecco dove si trovano i Campi Base:

Rifugio Quintino Sella (3.585 m ) – Monte Rosa – Italia

Il campo HighLab presso il rifugio Quintino Sella al Felik, attivo nei mesi di luglio e agosto, si trova sul versante italiano del massiccio del Monte Rosa e rappresenta il punto di partenza per ascensioni a famose cime oltre i 4mila metri, tra cui il Castore e i Lyskamm Occidentale e Orientale.
L’ascensione al rifugio è su sentiero attrezzato e prevede 3 o 4 ore di cammino per alpinisti mediamente allenati. Il campo HighLab Ferrino presso il Quintino Sella è esclusivamente estivo, normalmente.

IMG_8029

Refugi de l’Illa (2.488 m) – Pirenei – Spagna

Il campo Ferrino presso il Rifugio de l’Illa, attivo nei mesi di luglio, agosto e settembre, si trova sui Pirenei del principato di Andorra, a oltre 2mila metri di altezza e nel cuore della valle Madriu-Perafita-Claror, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2004.

Rifugio Toesca (1710 m) – Val Susa (CN) – Italia

Il campo Ferrino presso il rifugio Toesca è sia estivo che invernale. Si trova in Piemonte nella Val di Susa, comune di San Giorio e l’ascensione al rifugio è  alla portata di tutti, su facile sentiero in mezzo al bosco. A differenza degli altri campi qui si possono testare anche gli zaini e i bastoni da trekking dell’ultima collezione Ferrino.

Dopo aver passato la notte in tenda, viene chiesto agli alpinisti di compilare un questionario. Questo permetterà a Ferrino di avere un feedback diretto dei consumatori sui propri prodotti e di raccogliere importanti informazioni sul campo che andranno poi direttamente al reparto R&D di Ferrino. Come evidenzia Anna Ferrino, AD Ferrino, si tratta di una questione molto seria per l’azienda: “Obiettivo è quello di continuare a migliorare e essere un partner di fiducia, che offre prodotti che siano durevoli, di alta qualità, sicuri, facili da usare e con notevoli benefici per i consumatori. Le informazioni raccolte dal test, daranno importanti stimoli anche a lungo termine per il lancio dei nuovi prodotti. Inoltre questa pratica dà anche la possibilità agli alpinisti di testare i prodotti prima di acquistarli” dice Anna Ferrino.

IMG_7942Il primo passo verso questo tipo di ricerca risale al 1994 quando è nato il progetto
 High Lab (HL) Ferrino, un laboratorio 
permanente sul Monte Rosa presso il Rifugio Quintino Sella, attivo oggi dai primi di luglio alla fine di agosto, data che varia in base alle condizioni meteo. Il centro test è raggiungibile dal colle di Bettaforca (2.672 m) attraverso un sentiero molto panoramico e in parte segnalato, con alcuni tratti su neve e passaggi aerei su roccia attrezzati nella parte terminale. Migliaia di persone hanno pernottato nelle tende del Campo Base Ferrino High Lab situato a 3.585 metri sullo spartiacque fra le valli d’Ayas e di Gressoney, situato al margine del ghiacciaio di Felik che offre uno spettacolare panorama grazie alla particolare posizione dominante sulle testate delle due valli e per la cornice delle montagne circostanti, tutte al di sopra dei 4.000 m di quota.

IMG_8078

Oltre che meta di molte escursioni, il campo base è molto frequentato perché è un ottimo punto d’appoggio per le salite alla cima del Castore (4.221 m), del Liskamm (4.481 m) e per la traversata alla Capanna Margherita (4.554 m) attraverso il naso dei Liskamm. Per ulteriori informazioni pratiche su come raggiungere i rifugi visitate il sito www.ferrino.it  (https://www.ferrino.it/campi-ferrino.html ). Per conoscere la storia dei Campi base Ferrino High Lab potete guardare questo bel video: https://www.youtube.com/watch?v=VN_YvWWf1Jk&index=1&list=PL424EA54C9D7D9062

MFM

No Comments Yet

Comments are closed

Ti suggeriamo

Workout, sport, wellness, food, beauty...to be fit! Un webmagazine per allargare i propri orizzonti di fitness. Are you ready?

FOLLOW US ON

Pubblicità